Il trucco può trasformarsi da alleato fidato a peggior nemico? Eccome: basta scegliere il prodotto sbagliato, affidarsi a un’amica che pensa di essere una make up artist, a una commessa incompetente o pretendere da sè stesse di creare dal nulla uno smoky eyes perfetto quando fino al giorno prima non si conosceneva nulla dl mondo beauty.

Ecco gli errori estremamente comuni tra le giovanissime e le meno giovani, visti, rivisti e criticati e assolutamente da evitare.

-Il fondotinta troppo scuro: un must have del beauty case delle adolescenti. Scelto per sembrare abbronzate come se fossero appena tornate dalle vacanze, lo applicano esclusivamente al centro del viso, non curanti della cornice color alabastro che nasce ai lati del viso e sul collo, creando un terribile stacco di colore.

Cosa fare per evitare: scegliere un fondotinta dello stesso colore del proprio incarnato per unfirmormare alla perfezione il colorito e rendere il viso luminoso.

-L’eccesso di blush e terra: per le terre abbronzanti lo scopo è lo stesso del già citato fondotinta, ovvero ottenere la pelle ambrata. Nascono per quello per carità, ma non vanno applicate a caso su tutto il viso come se ci aveste sbattuto la faccia dentro. Stessa cosa con il blush, da applicare per donare un lieve colorito al viso e non per creare righe di colore o pomettes, non siamo più negli anni ’80 e non siamo neanche le sorelle di Heidi.

Cosa fare per evitare: applicare i prodotti con un pennello angolato e solamente nella zona appena sotto gli zigomi, avendo cura di sfumarlo alla perfezione.

-Gli occhi da panda: nascono quando l’intento iniziale era quello di creare un smoky eyes, ma i prodotti e le tecniche sbagliate viste su youtube aiutano perfettamente a ceare un trucco ad effetto panda con gli occhi bordati di nero, senza alcuna sfumatura e struttura di base.

Cosa fare per evitare: armarsi di un pennello da sfumatura e dopo aver applicato l’ombretto procedere con movimenti circolari per rendere il trucco più soft. In alternativa scegliere un altro tipo di trucco o affidarsi a un make up artist.

-In spiaggia con un velo di trucco: se si decide di andare in spiaggia truccate, deve essere davvero un velo di trucco. Ho visto ragazze apparentemente perfette arrivare in spiaggia alle 9 del mattino e dopo due ore si riconoscevano solamente dal costume. Con il fondinta sbagliato si creano macchie e accumuli di prodotto dopo il primo bagno, così come l’effetto “ho pianto tutta la notte” dopo una bella nuotata con tanto di mascara e matita.

Cosa fare per evitare: trucco waterproof! Il vostro miglior amico in spiaggia: evitate in ogni caso di esagerare creando mascheroni adatti al red carpet.

-Matita e rossetto a contrasto: visto e rivisto certo, ma negli anni’90. Le più nostalgiche creano questo tipo di make up labbra ancora oggi, utilizzando una matita per il contorno labbra nettamente più scura del colore del rossetto. Il risultato è artificiale sfiora la volgarità.

Cosa fare per evitare: scegliere una matita per il contorno labbra dello stesso identico colore del rossetto ed applicarla con la massima cura per evitare imperfezioni e sbavature.